Ynis Afallach Tuath

BIANCOMANGIARE DELLE FATE

Articoli /
Inviato da Caillean 22 Feb 2008 - 21:49

Il biancomangiare un dolce antichissimo (qualcuno lo fa risalire al Leucophagon dei greci fondatori di Neapolis) sulle cui origini ci sono parecchie discordanze. In questa ricette si usato come aroma l'acqua di fiori d'arancio.

(ricetta di www.kucinare.it)

Il biancomangiare un dolce antichissimo (qualcuno lo fa risalire al Leucophagon dei greci fondatori di Neapolis) sulle cui origini ci sono parecchie discordanze. In questa ricette si usato come aroma l'acqua di fiori d'arancio.

Ricetta

Tempo di preparazione e cottura:
20 minuti pi il raffreddamento in frigo.

Ingredienti:
- 1/2 litro latte;
- 100 g zucchero;
- 50 g amido di mais;
- 50 ml di acqua di fiori d'arancio;
- 1 limone non trattato.

Preparazione:
Prelevate la scorza del limone con un pelapatate o un rigalimoni. Tenetene da parte un po' per la decorazione.
Versate l'amido in una casseruola. Stemperatelo con poco latte freddo mescolando per non formare grumi. Aggiungete mescolando il resto del latte, lo zucchero, l'acqua di fiori d'arancio e le scorze di limone.
Ponete la pentola sul fuoco e lasciate cuocere il composto, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, fino ad avere una crema ben densa.
Spegnete il fuoco, eliminate le scorze di limone e versate subito in uno stampo da budino (o stampini individuali). Battere un po' lo stampo sul tavolo in modo da livellare bene il composto ed eliminare eventuali vuoti.
Lasciare intiepidire e porre a raffreddare in frigo per almeno tre ore.
Al momento di servire, porre lo stampo per 1 minuto in acqua calda e capovolgerlo su un piatto.
Decorare con la scorza di limone tagliata a striscioline.


Questo articolo stato inviato da Ynis Afallach Tuath
  http://www.ynis-afallach-tuath.com/public/

La URL di questo articolo :
  http://www.ynis-afallach-tuath.com/public/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=118