AVALON TRIBE ON FB

 

CURRENT MOON


CURRENT MOON

 

I PILASTRI DELLA TRADIZIONE AVALONIANA

 

Siam Fate di Lago...

 

Le Stazioni del Ciclo



Leggendo...

IL CONFRONTO

E' il tempo del Confronto, il momento di affrontare le scelte del nostro Cammino...

 

Menu Categorie

 

Cerca


 

Ynis Afallach Tuath

L'APIARIO DI AVALON
Giovedì, 24 Gennaio 2019 - 19:16 - 680 Letture
The Bees Sanctuary: l'Apiario di Avalon L'importanza delle api per la vita di questo nostro piccolo pianeta è ormai ben nota. Così come ormai sono ben noti i problemi che la popolazione apifera mondiale ha. Ognuno di noi può decidere di aiutare queste piccole creature in molti modi... chi avendo alveari, chi coltivando fiori... Noi dell'Ynis abbiamo deciso di avere degli alveari.
E questa è la loro storia.

Gli alveari del nostro apiario al momento sono solo due. Alleviamo le nostre api qui nei prati di pertinenza della casa del Ramo d'Argento. Abbiamo costruito una piccola casetta nella quale gli alveari sono contenuti (e protetti).
Le nostre api NON vengono allevate per produrre miele, ma solo per il piacere di vederle vivere in salute e armonia e per vivere appieno l'essere una Melissa, una donna dedita alla sacralità dell'alveare.
Si da il caso che api felici diano però molto miele! E anche molto da fare.



Le nostre due regine si chiamano Gwen e Grainne. In questo momento, gennaio 2019, credo che Gwen sia ormai passata a miglior vita e sia stata autonomamente sostituita dalle sue figlie, ma non potrò accertarmene fino a primavera.

Ogni anno, tra la fine di luglio e agosto, raccolgo il miele prodotto e lo imbarattolo. In questo modo evito che i predatori che si aggirano da queste parte (vi ricordo che siamo nel parco dello Stelvio), come orsi ma anche semplicemente altri insetti, attacchino i miei alveari.



Durante la stagione fredda, autunno e primavera, torno a nutrire le api con il loro stesso miele. In inverno invece esse si nutrono nel miele che accumulano nel nido e, verso gennaio e febbraio, anche di uno speciale impasto (candito) che somministro loro (viziarle un po' non fa mai male).

In primavera, quando sarà scongiurato il pericolo che il miele si solidifichi nella parte superiore non riscaldata dell'alveare, tornerò a somministrare miele puro. Eil ciclo ricomincerà.



Chi fosse interessato a visitare l'Apiario di Avalon può contattarmi mandando una mail a isiabbi@hotmail.com.
Le visite sono possibili da aprile a fine luglio.
E se vorrete acquistare il nostro miele sappiate che tutto il ricavato andrà per l'acquisto di un'altra arnia, così da aumentare la famiglia :)







Note: Tutte le foto sono di proprietà di Isobel Argante
Se ne vieta l'utilizzo.
L'APIARIO DI AVALON | Login/crea un profilo | 0 Commenti
I commenti sono di proprietà dei legittimi autori, che ne sono anche responsabili.






Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato
sotto una Licenza Creative Commons.

© Ynis Afallach Tuath, 2014/2015
Sito internet con aggiornamenti aperiodici, non rientrante nella categoria Prodotto Editoriale.
Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso degli autori e senza citare la fonte.
Tutti i lavori pubblicati sono protetti dalla legge n. 633 e s.m.i. in tutela dei diritti d'autore.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori.
Questo sito è stato creato con MaxDev, un sistema di gestione di portali scritto in PHP.
MD-Pro è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL Visualizzate le nostre news usando il file backend.php
Il tema grafico è stato creato da Isobel Argante. Webmaster Nemea del Lago.

Powered by MD-Pro